bling bling blog

Bling Bling Blog

domenica, marzo 05, 2006

La nostra catena del valore aziendale e' piu' debole che all'estero?

Quando mi confronto con i miei colleghi d'oltralpe, parlando di "business" si arriva talvolta all'argomento termini di pagamento delle aziende ed io in quanto italiana... provo imbarazzo. Le condizioni di pagamento da noi ...a 90-120 giorni (quando va bene e senza tenere conto del problema dei ritardi nei pagamenti: 7.2 % delle aziende italiane paga con un ritardo di 60 o più giorni rispetto alle scadenze concordate e naturalmente anche qui abbiamo il primato di pecore nere rispetto agli altri Paesi europei) sono all'estero inaccettabili e suscettibili in rarissimi casi di eccezioni, mentre da noi sono oramai la norma. Questo e' un problema da non sottovalutare a mio avviso perche' influisce sullo stato di salute di un'azienda, in quanto erode i margini di profitto e incide negativamente sulle nostre infrastrutture economiche prevalentemente costituite dalle piccole e medie imprese. Pensate che nei settori più esposti per liquidità, un ritardo di pagamento di 60 giorni può decurtare più del 15 per cento i margini della transazione (fonte Dun & Bradstreet).

Inoltre, pensando al nostro settore, dove il capitale umano e' la principale risorsa per lo sviluppo della produttivita' e soprattutto dell'innovazione, dove gran parte delle imprese non arriva ai 15 addetti e dove il nostro regime fiscale e' sfavorevole rispetto al resto dei Paesi europei -giusto per darvi un esempio i contributi sociali nel settore dei servizi facendo riferimento al costo del lavoro pesano da noi per il 32,5% circa contro una media europea del 22% (fonte Istat)- e la propensione a creare nuova occupazione è pari a -2% (fonte Manpower dicembre 2005), e' evidente che il dinamismo, che fa parte di un sistema economico competitivo, rallenta, perche' rallenta la produttivita', diminuiscono gli investimenti in risorse umane e quindi in idee e creativita' e la catena del valore aziendale, nella quale la leva del marketing e delle vendite ha un ruolo determinante, ne risulta fortemente penalizzata.


btw...il mio post si "linka" in qualche modo all'ultimo di Mauro
http://admaiora.blogs.com/maurolupi/2006/03/le_vostre_idee_.html

2 commenti:

Fradefra ha detto...

Ho lavorato in una azienda, dove le indicazioni date dalla Direzione all'Amministrazione era: non pagare mai prima di aver ricevuto due lettere di sollecito.

Bruttissima la sensazione di lavorare in un posto simile! Purtroppo a Milano (e credo anche nel resto del paese) capita più spesso di quanto non si pensi.

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e