bling bling blog

Bling Bling Blog

venerdì, luglio 20, 2007

Oddio mi sta venendo l'ansia della "Blogger Perfomance" :-)

Ebbene si, lo ammetto, ultimamente sto facendo molta fatica a tenere "vivo" e "frizzante" il mio blog. Sto lavorando tantissimo!...oltremodo direi :-) E la priorita', per me, e' il business per essere molto poco romantici, dopo naturalmente la famiglia.
Questo per dire che il nostro mercato, quello di Internet e dei media interattivi piu' in generale sta andando a gonfie vele. Sono praticamente 18 mesi consecutivi che le crescita degli investimenti pubblicitari si attesta intorno al +45%, contro una situazione generale abbastanza stagnante, la crescita e' intorno a 3%. Sono "strafelice" perche' la nostra passione, il nostro "credo" sulla "bonta'" della comunicazione digitale, insomma, i nostri sforzi cominciano ad essere ripagati.
Questo non toglie che chi fa il nostro mestiere, ma parlo per me anzitutto, si senta costantemente inadeguato rispetto a tutto quello che ancora si potrebbe fare, a tutto quello che ancora ci sarebbe da capire, da inventare, da regolamentare. L'ansia della perfomance, del resto, e' la nostra benzina, la nostra adrenalina. La voglia di fare, e di non riuscire ad arrivare a tutto, credo sia l'energia che ci spinge a rincorerre costantemente l'eccellenza. Il fatto di sapere che il successo e' un obiettivo a cui si deve tendere quotidianamente, non dando mai per scontato nulla e' la leva che ci porta a cercare di essere sempre migliori, a superare noi stessi prima ancora che i nostri competitor. Forse e' questa la grande differenza fra "noi" ed il mondo della comunicazione tradizionale. Questa in fondo e' la storia della Rete: Paul Baran diceva che bisogna partire dall'assunzione quasi paradossale che la Rete si debba ritenere costantemente inaffidabile e inadeguata. E cosi' siamo noi, siete d'accordo?
In effetti non si dice che quando un'azienda pensa di essere arrivata al successo e al massimo dei risultati e delle perfomance sia il il momento di iniziare a preccuparsi?

10 commenti:

Roberto Favini ha detto...

Ben detto Layla, la ricerca dell'eccellenza deve essere la benzina che alimenta il motore del nostro modo di essere.
Riguardo all'affermazione di Paul Baran, secondo me l'affidabilità e l'adeguatezza sono strettamente legate a fattori spazio/temporali e socio/culturali, che per definizione sono in costante mutamento, pertanto ciò che oggi è affidabile e adeguato domani potrebbe non esserlo più, e questo viene rilevato ed anticipato solo se prevediamo un sistema di miglioramento continuo.

A mio avviso mai come oggi sono di attualità concetti come il Kaizen ed il ciclo PDCA, non solo come gestione di impresa ma come filosofia di vita, anche nella vita quotidiana e nelle piccole cose.
Pensiamo ad esempio che il Kaizen si basa sul principio che “l’energia viene dal basso“, ovvero sulla comprensione che il risultato in un’impresa non viene raggiunto dal management, ma dal lavoro diretto sul prodotto.
Questo vi ricorda qualcosa? Se facciamo un parallelismo con l'era (il cosiddetto Web 2.0) degli User Generated Media, del social networking, dell'interazione con gli utenti come strumento di miglioramento dei prodotti, in un sistema User Centric, vedete che le analogie sono tantissime.

Voglio chiudere con una citazione ripresa dal mio Blog, in cui tratto abbondantemente ed appassionatamente questo argomento a me molto caro:
"If you always do what you've always done, you'll always get what you've always got" W. Edwards Deming(1)
(1)"Se continui a fare ciò che hai sempre fatto, continuerai ad ottenere sempre lo stesso risultato” W. Edwards Deming (statistico - 1900-1993).

Roberto

Marco Camisani Calzolari ha detto...

Con www.speakageline.com/it non avresti bisogno di scrivere. Una telefonata al mattino dalla macchina e via. Basta avere qualcosa da dire e il mezzo viene in aiuto.
ciao
Marco

. .˙˙mααt˙˙. . ha detto...

anche uno, che come me, è appena entrato in questo mondo "si sente costantemente inadeguato rispetto a tutto quello che ancora si potrebbe fare, a tutto quello che ancora ci sarebbe da capire, da inventare, da regolamentare. L'ansia della perfomance, del resto, e' la nostra benzina, la nostra adrenalina. La voglia di fare, e di non riuscire ad arrivare a tutto, credo sia l'energia che ci spinge a rincorerre costantemente l'eccellenza" ma proprio questa non certezza, questa avventura mi stimola e mi da la carica. mi sento un esploratore, non so mai se la strada che sto prendendo è quella giusta e in un mondo di tomtom e cellulari è una bella sensazione.
siamo piccoli indiana jones, speriamo di non venir travolti da un macigno.

video (http://tinyurl.com/24dj8c), cosi. per far un po di multimedialità.

Bea ha detto...

A complimenti signora pavone!!!!
Il lavoro viene prima dalla famiglia...
Brava complimenti! qst me la segno...
cmq la pubblicità cn lo scoiattolo è fantastika! ciauuuuuuuuuuu
by Tua figlia ...

Anonimo ha detto...

www.daai007.org

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)