bling bling blog

Bling Bling Blog

martedì, febbraio 15, 2011

Da Sergio B. a Sergio B.

Ciao Sergio,

Sono un amico di Layla Pavone e ho letto sul suo blog che sei il papà del ragazzo aggredito in zona V.le Monza. Ti scrivo perché leggendo la tua lettera sono stato colto da un’ impulso di solidarietà e soprattutto di affetto verso tuo figlio che ha la stessa età del mio, Valerio, che la scorsa settimana il 2 febbraio ha vissuto un’esperienza simile alle tre del pomeriggio vicino alla una fermata della metropolitana Uruguay. Le modalità sono state più o meno le stesse: fermato da tre ragazzi un pò più grandi che volevano soldi e cellulare. Mio figlio ha opposto un pò di resistenza ed è stato scaraventato su una panchina e si è beccato un pugno in faccia. La fortuna in questo caso ha voluto che un ragazzo sopraggiungesse in aiuto di Valerio e che poco dopo la strada si riempisse di gente dopo l’arrivo in stazione di un treno della metropolitana con conseguente fuga dei tre…come definirli??. Valerio sé l’è cavata con un pò di paura, sei ore di pronto soccorso e fortunatamente nulla di rotto.

Devo dire la Polizia mi sembra che stia lavorando molto seriamente e proprio in questo momento mentre ti sto scrivendo Valerio e mia moglie sono in commissariato per un secondo riconoscimento di fotografie segnaletiche. Devo dire che questo mi conforta molto perché almeno ho la sensazione che il problema, non solo di mio figlio ma in generale, venga affrontato con professionalità e con la dovuta attenzione.

Io ho solo una convinzione che spero di non perdere con il tempo, ed è quella di cercare di reagire con la forza delle nostre idee a questo stato di cose senza cadere nella facile retorica del “occhio per occhio”.

Dobbiamo avere la forza di trasmettere ai nostri figli la convinzione che questo mondo se lo vogliamo migliore è solo con la ragione che possiamo farlo e non con violenza.

Lo so, lo immagino che in questo momento questi discorsi ti possano sembrare parole vuote di fronte alla sofferenza di tuo figlio ma dalla tua lettera ho capito che sei uno che non molla e questo mi ha dato il coraggio di dirti queste cose in questo momento.

Niente, che dire Sergio, un abbraccio fortissimo a te alla tua famiglia ma soprattutto un bacio grosso a tuo figlio e speriamo che questa brutta storia, non lasci in lui ulteriori strascichi soprattutto psicologici.

Io e mia moglie e mio figlio siamo qua e siamo a tua disposizione

Contattami per qualsiasi necessità o iniziativa tu volessi intraprendere.



Un abbraccio forte

Sergio Daniela e Valerio



P.S. metto in cc anche mia moglie e Layla che abbraccio

4 commenti:

Sergio Bonomi ha detto...

Ciao Sergio,
ti ringrazio per la solidarietà.

Scusa se ti rispondo solo ora. Mi è bastato rileggere poche delle righe che hai scritto per riportarmi emotivamente a quell'orrendo sabato notte.

Spero che tuo figlio stia meglio, sono sicuro che un padre come te sa cosa fare.

Il mio augurio, da tutta questa vicenda, è che la nostra "società" abbia uno spunto per riprendersi da questa apatia sociale, e che come noi, altri genitori e ragazzi riescano a denunciare le ingiustizie che vedono e che spesso vivono.

Ma la mia più viva speranza, è che la nostra società e le istituzioni incomincino, dopo 2 orrendi decenni di degrado etico e morale, a ridare nuovamente centralità all'UOMO, e non più ai SOLDI.

L'ITALIA NON E' UN'AZIENDA!!!

Un caro saluto
Sergio Bonomi

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
io volevo discutere di a proposito di una roba che forse e' parecchio non consono al tema di questo forum, ma eppure io spero che una variazione sul tema sara' gradita. Sono un uomo di 28 anni, con una totale amore per [url=http://semidicannabis.splinder.com/post/20627029/semi-di-marijuana]semi marijuana[/url] e mi piace condividere questa passione anche grazie a questo blog. Ora che mi sono presentata, non vi vergognate a mandarmi inviti.

A presto

Pietro

ön muhasebe programı ha detto...

Thanks for sharing, I love reading you should post more often...

veri kurtarma ha detto...

Thanks for sharing, I love reading you should post more often...