bling bling blog

Bling Bling Blog

domenica, febbraio 03, 2008

MYahoooo!!!

Ciao!
intanto chiedo scusa a chi ogni tanto decide di avventurarsi nel mio blog e non trova nulla di nuovo da condividere...ma ho deciso di non farmi prendere dall'ansia della prestazione del blogger... questo e' uno dei miei buoni propositi del 2008 ed essendo pigra di natura :-) -difficile da credere per chi mi conosce, ma e' cosi'- ho deciso di scrivere qualcosa solo quando mi sento di farlo a costo di passare per quella che ha un blog e non lo tiene aggiornato.

Beh...volevo condividere oggi quello che mi e' successo l'altro ieri.

Sono stata fuori Milano, da un cliente e senza poter usare il blackberry quasi per una giornata intera. Mentre ero in treno, di ritorno dalla riunione, leggendo la posta inciampo in una delle newsletter a cui sono iscritta che dice "Microsoft buys Yahoo!". Opppsssss!!! Rileggo il subject e fra me e me, in quella frazione di secondo che mi separa dall'aprire la mail e dal leggere tutto d'un fiato il contenuto, dico "sara' l'ennesima notizia della serie "al lupo al lupo" ma non sara' vera...". E invece, leggo, mando un sms ad un amico fidato e "sempre sul pezzo" che mi dice "si hanno lanciato un'OPA".
Wow!!!! finalmente qualcosa che stimola la mia curiosita' :-) e che mi porta a pensare, in maniera un po' apocalittica, che le sorti del mondo potrebbero essere state gia' decise mentre io ero in riunione con un cliente a parlare di Internet!
E allora comincio a rimuginare e penso che questa, se andasse in porto, sarebbe davvero una bella novita' nel nostro oramai paludoso e quasi stantio mondo dell'online. Una bella notizia, l'unica che forse potrebbe muovere qualche pedina nello scacchiere della "knowledge economy".
Chi piu' di Microsoft e Yahoo messi insieme potrebbe provare a contrastare l'invincibile Google?
Chi meglio di due dei tre titani globali della storia di internet uniti in matrimonio d'interessi potrebbe provare a scardinare il dominio incontrollabile e incrontrollato di "Mr. I'm not Evil"?
Io ci spero e vi spiego anche perche'. Credo che pur non arrivando a contrastare da subito Google in termini di quote di mercato di numero di ricerche effettuate sui motori, MYahocrosoft (consentitemi il neologismo), con una buona strategia d'attacco e non di difesa, potrebbe porsi come una reale alternativa all'offerta pubblicitaria, sempre piu' esclusiva da parte di Google, tesa a disintermediare, o meglio a fagocitare chicchessia, anche attraverso l'acquisizione di societa' quali DoubleClick che, btw, e' tornata da pochissimo sul mercato con un'offerta di spazi pubblicitari (ovverossia non offre piu' in maniera neutrale solo il software, come aveva deciso di fare da qualche anno a questa parte, ma anche la possibilita' di fare pianificazione proprio grazie alla mole di dati acquisiti dal software venduto ad editori ed agenzie per la gestione dell'advertising -vedi http://www.doubleclick.com/products/advertisingexchange/index.aspx-) che...come dire mi pare molto "Google like" e che sinceramente mi desta qualche preoccupazione in piu' rispetto al recente passato.
Inoltre, e' vero che il 95% di noi utilizza il motore di ricerca per muoversi agevolmente in rete, ma e' pur vero che Internet si fonda su un mondo di contenuti che alimentano e nutrono la rete e che vivono di pubblicita', che pare ormai essere l'unico modello di business che possa sostenere gli editori online, e che, nel bene e nel male, continuano a dipendere in buon parte da Google. Dunque, se solo ci fosse qualcuno che almeno ci provi a creare un'alternativa reale a Google questo mercato potrebbe ricevere un'iniezione di adrenalina e di ottimismo che farebbe bene a tutta l'industria della comunicazione e della pubblicita' che, ultimamente, mi pare si stia un po' rassegnando al dominio incostrastato di un solo player in grado di disegnare il futuro dell'informazione.
Se poi ci mettiamo dentro anche il fatto che il potere legislativo e politico globale, iper frammentato, e spesso ripiegato sulle problematiche locali, non sia in grado di affrontare in maniera coesa il problema della gestione dell'informazione globale, lasciando ampiamente spazio e tempo a coloro i quali, con grande competenza e lungimiranza, stanno decidendo al posto loro, disegnando le nuove regole del gioco dei prossimi anni, questa nuova ondata di interesse che sta gravitando sul "merge" di Microsoft e Yahoo potrebbe rifocalizzare l'attenzione sul rischio che stiamo tutti correndo in termini di monopolizzazione dell'informazione (e di tutto cio' che ne puo' derivare), il bene piu' prezioso dell'umanita' dopo l'acqua.

8 commenti:

Paolo Pettinato ha detto...

Trovo molto interessante la tua analisi e condivido il focus sull'importanza di sostentare gli editori di qualità.
Senza trascurare l'enorme potere di fuoco e di innovazione di Ms e Yahoo, credo però che le vere rivoluzioni arrivino dal basso.
Seppur il mercato dell'internet adv è decisamente più maturo e strutturato rispetto al passato, ritengo ancora possibile che emergano nuovi nomi a rivoluzionare le regole del gioco.
In fondo, è la specificità di Internet dare alle buone idee la possibilità di crescere esponenzialmente...
Quindi, mentre diamo il benvenuto al nuovo colosso che sicuramente giocherà una parte importante, auguriamoci di trovare presto i nuovi tanti nuovi Sergey Brin e Larry Page ;)

umberto lisiero ha detto...

post davvero interessante. ma da neofita del mercato dell'adverting online mi chiedo: perchè yahoo si trova in una posizione tale da guardare di buon occhio un'offerta da parte di microsoft? insomma, se l'alternativa al monopolio google è un duopolio, il miglioramento non è poi così rilevante, no?
grazie e ancora complimenti.

Anonimo ha detto...

Anche io trovo molto interessante ciò che ha scritto, anche se non comprendo a fondo ciò che vuoi dire...Preferivo sinceramente Bling Blong a convertising... però se piace a te allora va bene!
Ok, adesso vado a sitemare la camera...(no ,no è vero).
SALUTI BEA

bio doll ha detto...

a proposito di pubblicita' interattiva...

http://www.biodollsmouse.org

kiss
bio doll

tafanus ha detto...

Off topics: qualche mese fa abbiamo lanciato una petizione per la candidatura di Gino Strada, creatore di Emergency, al Premio Nobel per la Pace. La petizione ha già superato le 8.350 adesioni, ma vogliamo raggiungere il traguardo simbolico delle 10.000 firme. Se non siete d'accordo con l'iniziativa, scusateci per il disturbo. Se siete d'accordo, vi chiediamo di promuoverla (e, se lo avete già fatto, di rinfrescarla) sul vostro blog. Voi stessi potete firmare sul nostro blog (fotina di Gino Strada sulla colonna laterale).

http://www.tafanus.it/

Grazie per la collaborazione
Tafanus

Anonimo ha detto...

www.asia006.com

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu